Riassunto delle puntate precedenti

11192708_1578039979118267_398139006_n

 

Chi mi conosce ha letto dei resoconti delle mie sedute WW in Irlanda dal mio profilo FB, trovandoli divertenti ed alcune volte utili, quindi ho deciso di scriverli su un blog, anche perché più va avanti la mia dieta WW e più sono motivata e poche righe su FB per raccontare la mia avventura nel mondo WW non mi bastavano più.

Ho iniziato insieme a mio marito ad andare alle riunioni WW qui in Irlanda dal 22 Settembre 2016, una delle poche date che ricordo, insieme a quella di fidanzamento (mese e giorno, ricordare l’anno sarebbe troppo) e quella del matrimonio (è incisa sull’anello, gioco facile!).

Abbiamo deciso di andarci perché ormai eravamo ad un punto di non ritorno. Mio marito a lavoro ha il ristornate aziendale a disposizione, che cucina manicaretti, mica cosette così. Poi tornava a casa e ci davamo da fare con snack, patatine, formaggio, birra vino. Poi sei all’estero ed hai un sacco di prodotti che in Italia non trovi e che fai non li provi?! In un anno avevamo messo su dieci kg, da aggiungere ai già nostri non esili corpicini.

Personalmente in Italia io ho provato mille diete, quella dei sette kg in sette giorni, quella dell’ananas, poi della banana, il dietologo che mi curava con la serotonina omeopatica mentre io mi sognavo i panzarotti fritti e la nutrizionista che per assecondare la mia voglia di dolce mi aveva messo nella dieta una barretta di Kinder Bueno ed io me ne magnavo tre pacchi interi! In italia usavo molto la scusa che vivevo a casa dei miei e che mia madre cucinava in abbondanza ,rifiuti una volta il cibo, rifiuti la seconda volta, alla terza mi mangiavo tutte le melanzane indorate e fritte che aveva fatto! Qui in Irlanda questa scusa però non la potevo usare, la maggior parte della giornata la passo da sola con il cane Pelù, che di certo non mi costringe a mangiare, semmai devo stare attenta che non rubi lei qualcosa a me! Poi c’è stato il cambiamento, un raggio di luce ha illuminato la mia testa eh… No, in realtà sono andata dal GP (general practice cioè il medico di base) per fare dei normali controlli, avevo un po’ di bruciore di stomaco da mesi e da brava ipocondriaca mi vedevo già terminale. Questa dottoressa irlandese è una cazzutissima signora di mezza età, bassina e tarchiatella, che mi ha squadrata ed ha ignorato bellamente la sintomatologia che le dicevo e mi ha detto in poche parole e senza mezzi termini, sei GRASSA e DEVI DIMAGRIRE. Mi ha mostrato un poster di una persona obesa tagliata in sezione, dove il grasso spingeva tutti gli organi interni ed ha detto: QUELLA SEI TU dall’interno. Avevo capito perché il mio amico irlandese quando mi aveva dato il suo nome come dottoressa mi aveva detto che non tutti i suoi amici si erano trovati bene e che alcuni l’avevano trovata “scostante”. Scostante era un eufemismo… chell’era proprio ‘na stronza! Ma nella sua schiettezza aveva centrato come mai un altro dottore aveva fatto il mio problema. Io le dicevo che avevo bruciori di stomaco e lei mi rispondeva SEI GRASSA, io le dicevo ho una pallina sotto al piede e le rispondeva SEI GRASSA, io le dicevo sono sotto stress perché ho perso mio padre quest’anno e lei mi rispondeva: Condoglianze, ma resti SEMPRE GRASSA. Alla fine ho guardato mio marito che è anche lui un GRASSO e gli ho detto, ma a te non dice nulla??? E lui: No, sta visitando te! Comunque, quando uscii da Gertrude (così si chiama la doc), con una sfilza di analisi del sangue da dover fare e come motivo delle analisi scritto in bella mostra OBESITY, decisi che era venuto il momento di mettermi a dieta insieme a maritemo, prima che diventassimo troppo grassi per poterci allacciare la scarpe da soli! Una cosa che mi ha sempre demotivato nelle diete è il fatto che uno non possa mangiare cose buone, ma solo: verdura con un cucchiaino d’olio, carne magra ai ferri, poca frutta, niente cose dolci, scurdatev’ e tort’! Cercando sul web invece ho trovato un sito di un’altra italiana, partenopea come me, ma emigrata in Olanda, che parla della dieta WW Propoints con un sacco di ricette buone ed ipocaloriche, un sacco di colazioni buone, un metodo alimentare sano e diverso in cui potevo mangiare di tutto. Inoltre c’erano molti consigli su come affrontare una dieta e tra questi c’era quello di condividere il più possibile la notizia di essere a dieta, in modo da aver meno scuse possibili per mollare dopo poco, da lì la mia idea di scrivere gli status sul mio FB riguardanti la dieta, ed ora di aprire un blog apposito. Il sito si chiama Mangia senza Pancia e lei è Giovanna. All’inizio ho seguito solo le sue ricette, ma senza qualcuno che mi controllasse sono durata poco, mi concedevo troppi sgarri, perché tanto avrei recuperato “domani”. Ho cercato allora il centro Weight Watchers più vicino a casa, ed insieme a maritemo abbiamo iniziato ad andare alle riunioni. Da fine settembre ad oggi ho perso circa 8 Kg io e circa 16 Kg maritemo ( odio il metabolismo degli uomini!!!). Sono diminuita di una taglia e mi sono regalata due jeans nuovi, uno dei quali trovato in saldo!!! Per voi persone normopeso non sarà una novità trovare un jeans in saldo, ma per chì è grasso sa bene che trovare un’ oversize in offerta è un’impresa titanica, sarà perché l’Italia (ma anche l’Irlanda) è un paese di grassi, comunque sono quelle che finiscono prima! Partecipare alle riunioni WW aiuta molto, trovi persone con le tue stesse difficoltà, chi più obeso di te, chi meno, ma tutti e dico tutti cu na famm’ esagerata e non potendola appagare trovi nella similitudine del malessere una sorta di condivisione del tipo “ah, non sono solo io ad avere un problema…o’ tien’ pure tu allora!!!”. Inoltre spesso ci scambiamo trucchetti alimentari, o ricette ipocaloriche. Le sedute WW mi sono anche utili per esercitarmi in inglese, non sempre afferro tutto quello che dicono, alcuni parlano veloci, altri sbiascicano le parole, altri hanno accenti che non comprendo, altri parlano ma il mio cervello non è connesso e vede solo due labbra che si muovono e qualche suono sconfusionato. Poi ogni tanto afferro quello che hanno detto in ritardo e magari ci rido da sola con cinque minuti dopo rispetto agli altri, con maritemo che mi dà le gomitate per farmi smettere, ma va bene così. Alcune volte riesco anche a fare delle battute e di sicuro a riderci su insieme a maritemo. Inosmma le riunioni WW aiutano davvero tanto ed adesso che abbiamo una settimana di pausa mi mancano. Chissà che si so firat’ e magnà in questi giorni, chissà che numeri daremo la settimana prossima. Poi ve li dirò, magari ce li giochiamo che almeno se non diventiamo magri proviamo a diventare ricchi!

Annunci

6 thoughts on “Riassunto delle puntate precedenti

  1. Welcome nel mondo delle blogger. E in particolare in quello delle blogger che scrivono della propria dieta 😀 Sei troppo forte Merylu, continua così, ogni giorno scrivi qualcosa, hai una bellissima penna veramente… napoletana al punto giusto 😀 😀 😀
    Auguroni :-*

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...