Besciamella light

Buona sera signore mie e marito, questa settimana non avremo la pesata con la Weight Watchers perché la nostra leader è in vacanza e piuttosto che affidarci alla versione obesa di Doris Day dell’altra volta, ci ha chiesto se potevamo saltare un incontro. Io e maritemo siamo stati ben contenti di questa notizia, in questo modo lui riprende un po’ le redini della sua situazione che aveva un po’ allentato la scorsa settimana, io invece ne ho approfittato per tuffarmi in un bicchiere di Nutella! Ebbene si, signore mie, era dal Tuesday Pancake che gironzolava tra le mie voglie culinarie quel barattolo di Nutella mostrato in bella mostra alla riunione WW!  Da allora, meditavo di fare scorta di monoporzioni dall’Italia, ma poi non ho resistito sino alla mia visita nel Bel Paese e mi sono detta che i 42 punti extra settimanali li volevo dedicare tutti a quel bicchiere di Nutella, che avrei fatto più sport in questi giorni e che comunque avrei avuto anche la settimana prossima per recuperare lo sgarro fatto prima di giungere alla Suprema, dunque Nutella Party fu! Signore mie, mangiare quella Nutella a cucchiaiate è stato un vero piacere! Mi sono sentita molto la versione femminile di Nanni Moretti in questa scena qui:

Ferrero: morto a Montecarlo Michele, aveva 89 anni

Adesso che i miei sensi culinari sono stati appagati (quann’ ce vò ce vò!), posso rimettermi in tutta serenità in riga! Nel frattempo questa settimana sto anche lavorando di più con gli esercizi di Walk at Home grazie al DVD della mia amica Leslie. La prossima settimana ve ne parlerò nel dettaglio perché concludo il ciclo della settimana di lavoro con lei e vi farò una recensione dettagliata su questo mio acquisto in modo che potrete decidere se vale la pena acquistarlo anche voi oppure no.

Nel frattempo comunque mi sono dedicata anche ad altre ricette light che vi pubblicherò prossimamente, tra queste il posto d’onore è andato alla mia versione di Besciamella light. Ho cercato un po’ nel web la ricetta della besciamella classica e quella invece ipocalorica, ma tutte usavano il latte. Ora, io sto usando il latte vegetale alla mandorla, quindi non mi sembrava adatto per preparare la besciamella. Poi mi sono ricordata che mia mamma la faceva con il brodo e quindi mi sono detta che brodo sia! La besciamella fatta con queste dosi va bene per due porzioni abbondanti, ma tranquillamente anche tre. Io l’ho usata per preparare dei cannelloni light di cui poi vi darò la ricetta in un altro post, e con questa dose ci ho cucinato 10 cannelloni al forno senza farli venire né troppo secchi né troppo liquidi. Nel caso calcoliate per tre porzioni, sono 2 SP a persona  da aggiungere poi a quello su cui la utilizzate.

Le dosi sono:

750 ml di brodo vegetale

(Ho utilizzato un dado vegetale, ma secondo me usando  ¾ di dado vegetale viene meglio, con un dado per 750 ml di acqua è venuto un po’ troppo salato per i gusti miei e di maritemo, non immangiabile, ma un’anticchiella di dado in meno sarebbe stato meglio! In alternativa potete usare un litro di acqua per un dado, ma dovete aumentare le dosi di farina a quattro cucchiai. In pratica per cucinare una dose maggiore di besciamella che abbia la giusta cremosità per essere usata come salsa, dovete calcolare un cucchiaio di farina per ogni 250 ml di acqua; con queste proporzioni potete aumentare le dosi si besciamella con estrema semplicità!)

Tre cucchiai rasi di farina

Due cucchiai rasi di margarina light oppure di olio extravergine d’oliva

Un cucchiaino di noce moscata

Procedimento:

Fate sciogliere un po’ la margarina ed iniziate ad amalgamarla con la farina, poi aggiungete lentamente il brodo in modo che non si formino i grumi ed infine la noce moscata.

Riscaldate sul fuoco a fiamma media e girate sino a che non si rassoda, la consistenza giusta, a fuoco medio, verrà raggiunta in circa 40 minuti.

PicsArt_03-05-02.46.12

Lasciatela raffreddare in modo che si rassodi un altro poco e poi potete utilizzarla per condire la pasta, o quello che volete.

L’utilizzo del brodo per cucinare la besciamella oltre a renderla light la rende anche molto più digeribile rispetto alla versione fatta con il latte. E pensare che quando lo cucinava mammà non mi piaceva… miracoli della dieta!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...