Move it!

img_20170108_155857_646

Oggi vi parlerò del libro Move della WW, ossia: Muvitev!

Mettetevi comodi, perchè è un po’ lungo, ma davvero utile secondo me! In altri tempi vi avrei detto di prendere i popcorn, oggi vi suggerisco una bella tisana calda che fa pure fridd’! Enjoy.

Ebbene si, signore mie ed anche qualche signore (maritemo non fa testo, ama fare sport e muoversi, beat’ a iss!), per dimagrire senza fare la fame bisogna bere l’amaro calice (siete a dieta, niente bevande zuccherate!) ed accettare questa realtà dobbiamo fare movimento. Qualsiasi movimento in più è fondamentale per il vostro benessere! Salire le scale invece di prendere l’ascensore, scendere alla fermata prima dell’autobus e continuare il tragitto a piedi, iscriversi in una palestra, meglio ancora con un’amica così vi stimolate a vicenda, insomma MUVITEV’! Bene, mie adorate ed adorati, noi obesi sappiamo che non funziona così, perché finchè non ti scatta quella fottuta molla in testa che è la stessa che ti ha fatto iniziare un regime alimentare SERIO e soprattutto SANO, non ci sono santi né madonne né arcangeli che ti facciano muovere il culo. Il movimento in più lo fai per un mese e poi CIAONE! Ciò è quello che succedeva sempre a me prima degli incontri WW. Ricordo quando da ragazza andavo in piscina con il gruppo di amici dell’estate, bellissimi tempi eh, ricordi indimenticabili che se ci penso oggi ancora rido da sola! Concludevamo ogni seduta di piscina, dove più che degli atleti sembravamo quelli di giochi senza frontiera (ma la versione giapponese avete presente?) con una pizza enorme, mangiata al ristorante americano là vicino dove un amico lavorava come cameriere e ci faceva avere pure lo sconto comitiva! Le pizze erano enormi, ed imbottite di tutto il ben di Dio che volevi, perché gli Americani nun sann’ magnà, ma magnan’ assaje! Poi c’è stato il periodo delle passeggiate per dimagrire, c’ho provato davvero, ma una volta faceva freddo ed una volta troppo caldo, poi era umido, poi pioveva, alla fine ho smesso prima di iniziare. Quando sono giunta in Irlanda, una cosa che mi è saltata subito agli occhi è stata la voglia di movimento di tutti, ma proprio tutti! Ogni mattina presto, ogni pomeriggio o sera, dopo il lavoro, vedi orde di persone di tutte le età che fanno movimento. Alcuni camminano veloce, altri corrono, altri hanno il tappetino e vanno a fare yoga, altri la borsa da ginnastica, a non fare nulla ed a camminare solo un po’ con il tuo cane, come facevo io, ti senti una merdina. Non so se in Italia è lo stesso, a Napoli no, o comunque non nella zona dove vivevo io. Non vedevi questa moltitudine di persone tanto impegnate nel fare del movimento, ti sentivi consolata ed eri mimetizzata nella prigrizia generale, solo i giovani li vedevi iscriversi in palestra per fare i fighi, perché la cellulite poi non la puoi mostrare a Varcaturo, qua invece nel movimento erano coinvolti tutti, soprattutto le persone di una certa età, perché fare movimento fa bene alla salute, oltre che a farti dimagrire (O’ ver???!!!). Personalmente mi si è aperto un mondo, così presa dall’entusiasmo ho iniziato anche io la mia attività fisica. Ho seguito le regole di chi ben comincia è a metà dell’opera (see ‘na parola!): ho coinvolto un’amica irlandese in modo da spronarci a vicenda nelle giornate di pigrizia. Abbiamo scelto un’attività leggera per inziare: il Gentle Yoga! Vi starete domandando che roba è, praticamente è quella che in Italia chiameremmo ginnastica geriatica(!), con un contenuto filosofico new age però eh! Facevamo tanti esercizi sulla respirazione, tanti movimenti lenti, tanti allungamenti. Insieme a me e la mia amica c’erano donnine irlandesi novantenni. Poiché la lezione era in inglese, ed io non sempre riuscivo ad afferrare quello che l’insegnante ci diceva di fare, mi arrangiavo seguendo i movimenti dell’insegnante o quelli del vicino. In genere vicino a me c’era la mia amica,ma una volta mi capitò di avere una di queste donnine irlandesi novantenni. La guardavo per capire i movimenti da fare, non avendo compreso quello che l’insegnante ci aveva detto e questa donnina non si muoveva! Per un paio di secondi ho davvero pensato “OMIODDIO! Ecco, è morta!”, poi ho visto che respirava  leggermente ed ho tirato pure io un sospiro di sollievo, ma la volta successiva ho scelto meglio vicino a chi stare sdraiata a fare esercizi! Comunque , molto probabile che la donnina irlandese novantenne  sia ancora a fare le lezioni di Gentle Yoga, io dopo un mese ho smesso a causa di una contrazione al muscolo gluteo, ebbene si, sotto a tanta ciccia ho anche un muscolo in quella zona, che non essendo abituato al movimento, alla minima estensione mi ha detto “Nennè, ma tu fussì asciut’ scem?!” così è fallito il mio tentativo con il Gentle Yoga che è costato a maritemo due mesi di fisioterapia per me, dove la favolosa Ruth mi massaggiava il culo per far sciogliere la contrazione!  In Estate, complici le anomale temperature miti irlandesi, ho pensato che potevo iscrivermi ad un corso di acquagym, memore dei miei favolosi trascorsi in piscina da giovane (magari senza finire la lezione a pizza e birra!). Ho comprato due costumi da bagno stile olimpionico che sono ancora belli ed impacchettati, cu stu fridd’ nun te ven proprio ‘o genio di tuffarti in piscina adesso! Poi è arrivato il tempo della dieta WW. Nello stile di vita che WW ti spinge ad adottare il movimento è fondamentale, anche perché ti fa guadagnare punti in base al tipo di attività che scegli di fare. Quelli della WW gli hanno dedicato un libretto apposito dal titolo Move ( Muvet’!) in cui c’è una tabella punti ed una serie di raccomandazioni da attuare prima di fare sport. Un sunto generale, molto utile, lo trovate sulla pagina di Mangia senza pancia- Attività fisica e tabella punti WW. Personalmente,  però, non mi è bastato un libretto che m’illustrasse l’importanza del movimento, a farmi scattare la famosa molla in testa per farmi fare più attività sportiva, anche se devo dire che il libro è fatto molto bene, perché sono illustrati gli esercizi che puoi fare anche in casa, giornalmente facendo le pulizie domestiche per esempio, oppure addirittura alcuni esercizi li puoi eseguire sdraiato a letto appena sveglio. C’è una tabella punti per calcolarti i punti in base all’attività che fai, c’è una sorta di programma da seguire se vuoi intensificare la tua attività, insomma è fatto bene, ma non abbastanza per me da motivarmi a muovermi di più del solito. Un giorno poi, durante una seduta WW, la nostra Leader ci ha fatto prendere quattro carte da gioco, ogni seme corrispondeva ad un tipo di esercizio da fare in casa ed il numero della carta corrispondeva alla quantità di volte avremmo dovuto farlo. Per esempio: hai pescato il sette di cuori, a cuori corrispondono i saltelli, quindi come compito settimanale dovrai fare tutti i giorni sette saltelli. A picche corrisponde la marcia sul posto e tu hai pescato il due di picche, quindi di spettano due minuti di marcia sul posto. A quadri corrispondondono le flessioni e tu hai pescato il Jolly di quadri! No, non sei esonerato, il Jolly non ti farà saltare il giro, ma ripetere l’intero ciclo di esercizi due volte, che culo eh?! Comunque il concetto finale della lezione era, trovate attività fisiche che potete fare anche a casa, perché spesso in Irlanda piove e fa freddo, quindi le attività all’aperto sono le prime a saltare (non per i veri irlandesi, che nuotano anche nelle acque gelide dell’oceano! Sono folli ed io li amo immensamente!), meglio scegliere qualcosa da fare al chiuso e per chi è molto pigro o non è abituato a fare attività fisica, iniziare con qualche semplice esercizio a casa. Io il compito assegnatomi l’ho preso seriamente, perché una delle regole che mi sono data in queste sedute WW è di seguire tutto quello che mi dice la Leader, tutti i trucchi che mi suggerisce, altrimenti non ha senso sorbirmi un’ora di chiacchiere sul cibo e come non esserne schiavi. Alla riunione successiva quando la Leader ha chiesto chi aveva fatto gli esercizi assegnati, io sono stata l’unica ad alzare la manina. Lei mi ha fatto i complimenti ed io ho guardato a maritemo e gli ho chiesto “ Ma pecchè nun l’avevm’ fa?” . Gli altri obesi non avevano preso sul serio il suo assegno, forse perché come maritemo già facevano abbastanza esercizio giornaliero, ma per me, che non mi muovevo e che anche solo respirando accumulavo acido lattico, quella settimana è stata salvifica, perché mi ha fatto sentire bene e piena di energia. Dieci minuti al giorno mi hanno cambiato le giornate. Ero più allegra, più sciolta nei movimenti ed anche più sgonfia. Così ho deciso di continuare per un’altra settimana e poi anche un’altra. Poi ho comprato i pesetti da un kg per fare gli esercizi con le braccia e sono andata avanti così sino all’arrivo di Pride la nostra Cyclette! Adesso ogni giorno cerco di fare mezz’ora di cyclette, partendo da dieci minuti al giorno quando ho iniziato con un’intensità molto leggera sino ad arrivare alla mia mezz’ora quotidiana con intensità intensa. Cerco di non strafare perché non voglio avere nuovamente problemi con i miei muscoli, perché non vorrei interrompere questo mio esercizio quotidiano, che oltre a svegliare il mio metabolismo addormentato, mi fa sentire emotivamente bene. Incredibile per me essere arrivata a questa conclusione, che il movimento fa bene all’umore oltre che al fisico! Ci volevano gli irlandesi ed il loro esempio, ci voleva la WW ed i suoi trucchetti per far scattare quella molla nella mia testolina pigra e far  dire a me stessa MUVET’! Un ringraziamento speciale và a maritemo, che mi sprona a fare attività anche dandomi il buon esempio di chi, nonostante la stazza, si muove tanto e fa tanto sport ed un grazie ancora più grande và alla mia Personal Trainer (sulla destra nella foto), và guardala come mi motiva tutti i giorni con il suo esempio!

img_20170104_095451

Allora cosa state aspettando voi??? Muvitv’!

Annunci

4 thoughts on “Move it!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...