Motiviamoci e Dimagriamo!

Buona sera signore mie e marito, oggi vi racconterò un po’ cos’è la dieta Weight Watchers (maritemo lo sa bene, visto che la sta seguendo con me) e perché nel mio caso (e magari anche nel vostro, chi può dirlo!) sta funzionando meglio di altre fatte in passato.

Da fonti attendibilissime e cioè il web, ho appreso un po’ le notizie sull’origine di questa dieta. La sua fondatrice è stata Jean Nidetch. Questa era una paffutella casalinga, a cui piaceva mangiare assaje  biscotti. Aveva tentato varie diete, ma fallivano miseramente (suona familiare no?!). Poi un giorno ha provato un nuovo tipo di regime alimentare suggerito dal NY City Board of Health e riusci’ a perdere circa dieci kg; iniziò allora a coinvolgere altre amiche e creo’ un gruppo di supporto emotivo. A questo punto leggendo la sua storia online mi è venuta in mente la canzoncina “un elefante si dondolava sopra un filo di una ragnatela, e ritenedola cosa interessante andò a chiamare un altro elefenate! Due elefanti si dondolavano, sopra un filo di una ragnatela e ritenedola cosa interessante andarono a chiamare un altro elefante! Tre elefanti…”. Ecco, adesso che sono nel loop degli elefanti, li vedo dondolarsi ovunque! Comunque, tornando alla ex paffutella Jean, si stupì anche lei di quante persone andassero a queste riunioni di auto-aiuto. Come spesso accade in America, ma poi chi lo sa perché i miracoli commerciali succedono sempre là e non per esempio in un piccolo paesino del sud Italia, Jean da emerita sconosciuta divenne la signora Weight Watchers ed iniziò a divulgare su larga scala il suo metodo alimentare, che negli anni poi fu rilevato da una grande azienda, quindi ulteriormente perfezionato ed esportato anche all’estero. In Italia conobbe il suo boom negli anni ’80, ma attualmente non c’è più, se non sbaglio c’è stata sino al 2010 o giù di lì. Adesso c’è una sua costola, credo che siano ex dipendenti della WW italiana che avendo chiuso la sede madre, hanno aperto un qualcosa di simile, ma tutto italiano: Welcome Weight (anche se dal nome non si direbbe, forse dovevano riciclare tutti i gadget WW). Le sedi però sono poche e soprattutto dislocate al nord, inoltre non conoscendola direttamente non mi sento di consigliarla. Per chi volesse fare una dieta con la Weight Watchers in Italia resta dunque l’opzione di iscriversi ai siti esteri e seguirla a distanza, se conoscete un po’ d’inglese il sito americano o quello inglese potrebbero fare al caso vostro. Oppure potreste farla da soli seguendo i suggerimenti del sito Mangia senza pancia, da cui ho iniziato io e continuo a prendere spunti per alcune ricette, o usare anche questa pagina web dove ritrovate il calcolatore per valutare i punti dei cibi e quanti punti dovreste mangiare voi al giorno: Weight Watchers Points Calculator ed ovviamente il mio Blog.

In realtà vi sto parlando di queste cose perché il concetto di base sul quale vorrei farvi riflettere è la qualità del cibo che mangiamo, le porzioni che facciamo e la quantità giornaliera di cibo che assumiamo.

La dieta WW si basa su un punteggio giornaliero che dovreste calcolare grazie al calcolatore online che vi ho segnalato prima,dove inserirete il  vostro peso , l’altezza, il vostro sesso e l’età, a mano a mano che dimagrite quei tot punti assegnati diminuiranno, per esempio io sono partita da 36 punti giornalieri che potevo usare, adesso ne posso usare 33 (che culo eh!). Questi punti giornalieri sono scalati dalla somma dei punti che vengono assegnati ad ogni alimento e ciò dipende dal suo contenuto di grassi saturi, di zuccheri e di proteine. Alimenti con un alto indice glicemico hanno punteggio maggiore rispetto ad alimenti con molte fibre, per esempio. Ma anche in alimenti che hanno un contenuto glicemico alto c’è quello con più punti e quello con meno punti. Per esempio: io ero solita mangiare un paio di granetti (tipici quelli del mulino bianco) invece del pane classico, perché pensavo fossero più leggeri ed ipocalorici! Quando sono andata a fare il conteggio dei punti per ogni granetto ho visto che erano 3 punti!!! Una roba esagerata, signore mie! La stessa quantità di pane conteneva due punti e mi avrebbe saziato di più (in realtà , a me ce vuless’ nu sfilatin’ pe me sazià)! Altri alimenti per esempio 100 ml di latte scremato sono un punto nella dieta Smart Point che faccio io attualmente, oppure 150 grammi di patate sono tre punti e così continuando per ogni alimento. Frutta e verdura sono generalmente zero punti, con alcune eccezioni, per esempio dieci olive verdi sono un punto, due noci sono un punto, l’avocado sono 5 punti metà frutto. Se si mangiano più di un pezzo per frutto però vanno contati i punti, quindi un frullato con più frutta dentro vale cinque punti e non zero come vi piacerebbe che fosse! Un tipico giorno mio, attualmente prevede 33 SP che cerco di distribuire così: orientativamente una colazione di 5 SP e la frutta che sono 0 SP + mezza giornata un frutto 0SP + pranzo 12 SP e la frutta che sono 0SP + pomeriggio un frutto ancora 0SP + Cena 14 SP ed un frutto 0SP, su 33 che devo consumarne me ne restano ancora 2 SP e poi i 3 SP dell’attività fisica, che in genere utilizzo se ho voglia di qualche snack fuori pasto o dopo cena. Inoltre sono concessi 42 punti extra settimanali che puoi usare se vuoi mangiare qualcosa di particolarmente calorico, esempio una pizza al ristornate, oppure un’uscita con gli amici senza grandi privazioni ed altre cose così.

I concetti di base della dieta WW quindi sono:

Ridurre le dosi,ridurre i grassi, mangiare tanta frutta e verdura,bere almeno otto bicchieri d’acqua al giorno, tenere traccia di quello che mangiamo giornalmente e fare esercizio.

Tenere traccia di quello che mangiamo a me, all’inizio, metteva angoscia. In molte diete che ho fatto c’era il consiglio di tenere un diario alimentare, ma soprattutto per fare una valutazione comportamentale sul nostro rapporto con il cibo, ‘na ansia ‘nguoll signore mie! Ma se io mangio per dimenticare, o perché sono incazzata, o per gratificazione, ma che me ne ‘mport’ di “notarlo”. O’ sacc’ bbuon perché stong’ nervosa! Invece con la dieta WW io devo tenere un diario alimentare per fare i conti sul cibo che posso ancora mangiare durante la giornata, per esempio oggi: Colazione ho mangiato il porridge che sono 4 SP (smart points, il tipo di punteggio attuale che usano alla WW), poi a pranzo riso con spinaci condito con un cucchiaino di margarina ed una spolverata di parmigiano e fanno altri 10 SP quindi su 33 SP giornalieri che potrei assumere me ne restano ancora 19 punti. In più posso aggiungerci 3 SP perché ho fatto i miei trenta minuti di cyclette giornalieri, quindi in totale mi restano 22 punti! Ma allora stasera me pozz’ sfunna’!!! Scherzi a parte, facendo i conti, io ho anche traccia di quello che mangio, quando lo mangio e di conseguenza perché lo mangio. Altra cosa che trovo utile per me per fare la WW è che ho libertà di scelta dei pasti, non ho il menu della settimana fisso, che mi metteva un’angoscia addosso! Ogni giorno io scelgo cosa cucinare a pranzo ed a cena. Programmo pranzo e cena, perché così so di rientrare in quei punti giornalieri, ma non programmo tutta la settimana, così se un giorno ho voglia di pizza light, la faccio senza sentirmi in colpa perché ho stravolto un menu settimanale. Per chi invece non ha tempo di cucinare perché lavora sino a tardi, può con questa dieta, organizzarsi i piatti per tutta la settimana, sempre che non abbiate il frigorifero piccolo come quello di Barbie come il mio, dove non posso fare scorte di cibo!

Comunque anche se non avete intenzione di fare la dieta WW, date un occhio a quel sito con il calcolatore e fatevi due calcoli sui cibi che mangiate normalmente, giusto per avere un’idea di cosa mangiate e che potrebbe farvi ingrassare. Certe volte basta cambiare abitudini alimentari per perdere peso, per esempio scegliere di comprare un tipo di carne meno grassa, oppure un tipo di yogurt magro piuttosto che un altro, io prima compravo uno yogurt alla vaniglia light, convinta di concedermi una cosa dolce, ma con poche calorie ed invece poi ho scoperto che valeva tanti punti quanti uno yogurt non magro!

Poi c’è il discorso della qualità del cibo e di come si cucina. Per noi che siamo italiani ed abbiamo la cultura alimentare della dieta mediterranea, secondo me la dieta WW può essere seguita senza nessun problema. Una mia amica irlandese invece, pur essendo dimagrita si è ritrovata con le analisi sballate, poichè gli era salito  il colesterolo, nonostante la dieta e lei non si spiegava come fosse possibile. Secondo voi come mai nonostante un regime alimentare dietetico i valori ematici peggiorano invece di migliorare? Se indovinate vi regalo un cesto di frutta, tanto qui in Irlanda è quasi plastificata, vi arriva come fresca! Perché gli irlandesi, ma come un po’ tutti i popoli che non fanno parte della fascia del mediterraneo, hanno abitudini alimentari poco salutari. Usano tantissimo burro per cucinare, tanta panna, non esiste non mangiare il pane se non ci si spalma un panetto di burro o margarina sopra (come se da solo non avesse sapore, invece io lo trovo squisito il loro Soda Bread, tipico pane inglese/irlandese), bevono tanto alcool, mangiano molta carne rossa e pesci grassi, insomma da un punto di vista di tradizione alimentare la loro è molto, ma molto più ricca in grassi saturi, quindi per loro seguire una dieta sana e bilanciata è culturalmente molto più difficile a meno che non vengano seguiti singolarmente da un nutrizionista. La WW invece ti lascia libero spazio di scelta, dandoti solo delle linee guida, ma se non hai le basi culturali che ti aiutano ad avere una corretta alimentazione, da solo è facile che fai errori sciocchi ma che ti fanno buttare al vento tanti sacrifici. Ricordo ancora la mia amica irlandese che mi diceva, ho fatto le analisi, ho il colesterolo alto, ma non capisco proprio da dove viene, saranno le due uova al giorno che mi mangio ed il burro sul pane? Ma nooooo, eh vir’ tu!!!!

Altro motivo per cui mi trovo molto bene con la WW è perché ti spinge anche a fare del movimento in più (vedi anche il mio post Move it), ma gradatamente, anche cinque minuti al giorno andrebbero bene, basta che siano tutti i giorni. Inoltre grazie al movimento guadagniamo punti alimentari che possiamo utilizzare per qualche sgarretto, oppure no, l’importante è che psicologicamente io veda subito un premio per il lavoro svolto, oltre al fatto che poi fisicamente mi sento meglio (oddio, oggi stong’ nu poc’ acciss’, perché ho fatto qualche esercizio un po’ più intenso, ma generalmente sto meglio eh). Il concetto di base della WW è che non ci sono scuse che tengano, ma cinque minuti al giorno dedicati all’esercizio fisico li possiamo trovare tutte,signore mie, guardate sul libro Move della WW che se fir’ e fa ‘sta mamma cu nu carrozzino! Dovete fare addormentare la creatura? Bene utilizzate il tempo della cullata per fare due piegamenti, se dopo una notte insonne tenit’ ancora ‘e forze!

img_20170122_155606_102

Ultima cosa, ma fondamentale, sono le riunioni della WW, che io trovo molto stimolanti e divertenti, ma quelle in Italia non le potete più fare allora, se decidete di seguire questo tipo di dieta, potreste riunirvi in piccoli gruppi, oppure seguire blog che ne parlano come quello di Mangia senza pancia oppure il mio. Se avete bisogno di consigli, o chiarimenti, nel mio piccolo sono a vostra disposizione e comunque nel mio blog scriverò  degli argomenti che verranno trattati nelle sedute a cui parteciperò, quindi qualche spunto di riflessione, qualche dritta per motivarvi la troverete anche voi, ci devi crrrrrederrrre tesoro miooooo! Non siamo soli!!! OBESI d’Italia, motiviamoci e dimagriamo!

Annunci

One thought on “Motiviamoci e Dimagriamo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...