Snack light per i cani, dimagrire senza privazioni anche per loro!

Buon giorno signore mie e marito, oggi parleremo un po’ di obesità negli animali domestici (siete fortunati che non ho figli, se no poi avrei fatto un articolo anche sui guagliuncelli chiatt’!). Forse non tutti sanno che io ho una laurea in veterinaria e che spesso ho avuto a che fare, come moltissimi colleghi, con il problema dell’obesità negli animali domestici. In particolare oggi vorrei parlare del cane, perché io ne ho uno e questo post ha lo scopo di mostrarvi alcuni snack alternativi e dietetici per i cani. Il gatto è un mondo a parte, magari ci torneremo poi. Come molti di voi sapranno l’obesità è una condizione fisica che predispone a molte patologie e di alcune ne è anche la causa. Come per gli animali umani, anche per gli animali non umani le malattie ed i problemi sono gli stessi: problemi cardiaci, diabete, problemi alle articolazioni, problemi respiratori e moltissimi altri problemi di cui non entrerò nel dettaglio qui, perché non è un articolo di veterinaria, ma è un articolo che vuole  parlare di avere buon senso anche con l’ alimentazione dei nostri animali. Dire ad un proprietario di cani che il suo cane è chiatt’, non è mai semplice, lo prendono sul personale e li capisco, perché anche a me se mi dicono che il mio cane è chiatt’ mi offendo. Qui in Irlanda ho assistito ad una conferenza su come spiegare ad un proprietario che il suo cane ha un problema senza offenderlo, perché non gli puoi dire “Signò  ‘o sai che tien’ o cane chiatt?” Anche perché spesso e volentieri il proprietario del cane non credono che il suo cane abbia quel tipo di problema. Se il cane zoppica, per esempio, non dipende dallo sforzo eccessivo che fa nel camminare perché è chiatt’, ma probabilmente ha preso una storta, il suo cane è una siluette!

z45xw

Inoltre , dicendo a qualcuno che ten’ o can’ chiatt’, si tocca un piano molto personale perché la causa dell’obesità del nostro amico, a meno che non ci sia una patologia ormonale sottostante, siamo unicamente noi e lo stile di vita che gli facciamo fare e quindi si rischia di offendere il proprietario che cambierà veterinario. Purtroppo però questa è la cruda realtà, signore mie e marito: dedichiamo troppo poco tempo al nostro cane e compensiamo la nostra assenza con il cibo. Anche quando siamo presenti, spesso e volentieri esageriamo con il cibo, i cani mangiano cose che mangiamo noi e che a loro fanno anche più male, vengono “educati-ammaestrati” a suon di premi in cibo, cosa che oltre al comportamento fa male anche alla loro salute, le passeggiate durano poco perché non abbiamo tempo per loro, dopo il lavoro dobbiamo correre in palestra (noi!), insomma, siamo causa del loro malessere e sentircelo dire non è facile perché ci richiede autocritica. Oltre a questo si aggiungono i sensi di colpa, riduciamo le dosi di cibo, o smettiamo di allungargli le polpette fritte sotto il tavolo in cucina, ma lui ci guarda con quegli occhioni languidi che ci spezzano il cuore (So bastardi i cani! Ti rigirano come un calzino in un niente e maritemo ne sa qualcosa visto che è l’anello debole della nostra famiglia!) ed in un secondo cediamo e gli consegniamo tutto il nostro piatto sotto al tavolo “Tiè, magnatell’ tu, me passat’ l’appetit!”.  Una volta al parco ho incontrato un simpatico pensionato irlandese che ha due cani, un Jack Russell ed un Labrador nero, Hobo e Cola. Quest’ultimo, Cola, da bravo Labrador è in sovrappeso, così mi sono ritrovata a chiacchierare con il suo proprietario del fatto che dovevamo mettere a dieta i nostri cani, ma che la cosa non era semplice emotivamente perché ci chiedevano sempre cibo. In particolare lui mi raccontava che il suo cane a prima mattina mangiava una scodella di avena con il latte (considerate che io di avena e latte nella dieta ne posso mangiare 30 gr, pari a due cucchiai, cioè o’ cane magna chiù e me a colazione!) poi uscivano in passeggiata ed al ritorno magari c’era il figlio che stava facendo l’irish breakfast, con uova e bacon ed allungava al cane anche le uova ed il bacon. Poi arrivava l’ora del pranzo ed il cane mangiava un bel po’ del suo cibo( però light eh! ), ma gli allungavano anche parte del loro pranzo, perché poverino, aveva ancora fame! Infine la sera che ve lo dico a fare che se firavan e magnà ‘o cane ed il vecchiariello! E vir’ tu signò,  se il cane non diventa in sovrappeso a mangiare tutto ‘sto ben di Dio, io sono Charlize Theron! Per fortuna ‘sto cane cammina ancora invece e rotolà! Così mi sono fermata anche io a pensare cosa davo in più a Pelù da mangiare e quello che lei aveva in moltissime quantità sono i fuori pasto! Biscottini per cani quando andavamo al parco, biscottini se aspettava buona fuori ad un negozio, durante i nostri pasti gli allungavamo i granetti integrali, quelli stessi che credevo light e che invece poi ho scoperto essere tre punti l’uno, pari a una fetta di pane grande! La carne che le davo non era magra, ma con una percentuale di grasso alto, insomma pur cercando di fare attenzione a non darle troppo cibo grasso facevo errori enormi! Altra cosa il movimento, di suo non è mai stato un cane molto attivo, è uno di quei cani riflessivi, lei si ferma annusa l’aria e prende informazioni. Quando era piccola, ma anche adesso, se per un paio di minuti gioca con la palla lo fa per avere il premio di ritorno, non per il piacere di riportarti un oggetto o di rincorrerlo. Una volta eravamo a tavola, io e maritemo ed eravamo decisi a non allungarle niente dal tavolo perché le avrebbe fatto male, visto che non le arrivava niente andò in salotto, scovò una palla e ce la depositò davanti ai piedi: “Adesso me lo date o no del cibo, brutti obesi stronzi?!” (Furba la ragazza, no?!) Ho deciso allora che come dedicavo del tempo per il mio benessere, dovevo dedicare del tempo anche al suo, impegnarmi a trovare cibi più light perché anche per lei non deve essere una privazione lo stare a dieta ed il fare più attività fisica. Oltre a scegliere un cibo per cani light buono, quello che dovevo fare per lei era trovare un’alternativa agli snack che mangiava e che erano troppo calorici. Il discorso dello snack è complesso, sia da un punto di vista dietetico, ma anche comportamentale. Io ho smesso di darglieli in passeggiata, perché così, con il tempo, ha iniziato a focalizzarsi sull’esperienze che vive e non solo sull’aspettativa di ricevere il cibo. Non è sempre facile perdere questa vecchie e cattiva abitudine,ma io e maritemo cerchiamo di fare del nostro meglio. Quando siamo a tavola a me non dà fastidio che chieda cibo, anzi lo trovo un momento affiliativo importante, al contrario di quello che dicono molti comportamentalisti (?), io sono fieramente di tutt’ altra opinione. Il momento del pasto è un momento di condivisione, mi piace pranzare/cenare in compagnia, perché non dovrebbe piacere anche al mio cane? Il problema è che quello che mangio io a lei non fa bene, allora ho trovato degli snack alternativi e dietetici. Ho sostituito i granetti con delle fette biscottate integrali. Un granetto era tre punti, una fetta biscottata integrale è un punto! Di queste ne ha solo UNA al giorno (di granetti prima ne aveva almeno tre o quattro!). Altra cosa le sto dando la frutta. Non tutti i cani amano la frutta e la verdura, se siete tra quei fortunati che hanno i cani che mangiano frutta e verdura potete dargli delle carote crude da sgranocchiare, della mela cruda, della pera. Uva è dannosa, ma voi lo sapete, siete bravissimi a googlare e scoprire i cibi vietati ai cani, no?! Io, comunque, non rientro in quei casi fortunati! Pelù odia le verdure e la frutta cruda, li smangiucchia e poi li sputa letteralmente a terra. Allora che fare? Ho deciso di cuocergliele! Ecco per un cane degli snack light e davvero appetitosi: mele cotte al forno, senza zuccheri aggiunti! Le taglio, con tutta la buccia,  le stendo su una teglia con la carta forno. Le metto a cuocere per circa 15 minuti a 180-200 gradi.

picsart_02-06-11-13-07

Ne preparo un paio di mele al giorno, in modo che mi resta qualche fetta anche per il giorno dopo ed io non devo cuocerle tutti i giorni. Uno snack davvero ghiotto per il cane, perché la mela cotta rilascia il suo naturale zucchero e diventa molto appetitosa anche per un cane schizzinoso come Pelù, ma in compenso non fa male infatti una mela al giorno toglie il veterinario di torno! La stessa cosa la potete fare per le zucchine, per le carote, senza esagerare nelle dosi, perché comunque contengono zuccheri (anche se meno degli snack confezionati) potete cuocerle al forno, o bollirle e gliele date durante la giornata invece dei soliti biscottini! Conservate questi snack di frutta o di verdura nel frigo e prima di dargliele li lasciate stare un po’ a temperatura ambiente o gli riscaldate con una rapida passata al microonde (attenzione in questo caso che non diventino troppo caldi dentro, altrimenti poi rischiate di fargli ustionare la lingua!!!).  Oltre al cambio di abitudini alimentari abbiamo anche incrementato le passeggiate, vale lo stesso discorso che facciamo per noi, allunghiamo i tempi di passeggiata poco per volta, altrimenti cani pigri come il mio dopo mezz’ora di cammino si seggono e non vogliono sapere di andare avanti! Invece, poco per volta, qualche minuto in più ogni giorno fa si che loro si allenino a camminare di più senza sentirne troppo la fatica. Insomma le regole di uno stile di vita più sano che valgono per noi valgono anche per loro (I gatti sono un discorso a parte ve l’ho detto, regnano sovrani su di noi e ci seppelliranno!). Domenica scorsa abbiamo pesato Pelù e lo rifaremo tra un mese, vedremo se anche per lei questo nuovo stile di alimentazione avrà portato giovamenti, io credo proprio di si! E voi usate degli snack light per i vostri animali? Se si, per favore, condividete le vostre ricette con me! Un saluto da Pelù che già mostra una faccia rassegnata per i tempi di magra che l’aspettano!

img_20170104_165520

 

 

Annunci

4 thoughts on “Snack light per i cani, dimagrire senza privazioni anche per loro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...