Pastiera napoletana light

Buona sera signore mie e marito.

Siete pronte per le abbuffate di Pasqua? Ah, no??? Perche’ siete a dieta e rinuncerete al casatiello, alle uova di cioccolato ed alla pastiera?! Ma facitev’ accatta’ a chi nun ve sape’!!! Va bene, verrò in vostro aiuto a limitare i danni lasciandovi la ricetta per una pastiera napoletana, nu pucurill’ più leggera della classica, ma parola di donna golosa e di maritemo buongustaio, è altrettanto buona.

La ricetta è un riadattamento delle versioni light e non, che ho trovato in rete.

Nella mia però non ci sono i candidati ed il grano è frullato grossolano, perché non mi piace che si senta troppo durante la masticazione.

Pastiera napoletana light:

Ruoto da 22 cm, 14 fette da 7 SP l’una ( un dolcetto molto light si aggira intorno ai 4 SP, quindi 7 per una fettina di media grandezza è un ottimo compromesso).

Ingredienti per la pasta frolla:

300 g di farina

30 ml di olio extravergine d’oliva

2 tuorli

125 g di zucchero

Un pizzico di bicarbonato

1 cucchiaino di essenza limone

Latte mandorla 100-150 ml (qb).

Ingredienti per la crema di ricotta:

250 g di ricotta ( se trovate la light è meglio)

175 g di zucchero

400 g di grano già cotto in lattina

Un cucchiaino di margarina light

100 ml latte vegetale al gusto di mandorla

2 uova

Un cucchiaino di cannella in polvere.

Essenza millefiori 1 cucchiaio o più ( dipende dai gusti)

Procedimento:

Preparate la pasta frolla mischiando rapidamente la farina, con il pizzico di bicarbonato, l’olio, i tuorli, lo zucchero ed il latte.

Ultimato l’impasto, avvolgetelo in pellicola per alimenti e mettetelo in frigo per almeno 2 ore.

NB: la pastafrolla deve essere elastica perché durante la cottura la pastiera si gonfierà e se le strisce sopra non sono elastiche si romperanno.

Per la crema:

Setacciate la ricotta, aggiungete lo zucchero e lavoratela fino a ottenere una crema liscia.

Prepate il grano cotto riscaldandolo sul fuoco in un pentolino insieme con il latte, la margarina light e l’essenza di mille fiori, lasciate cuocere per 10 minuti. Aspettate che si raffreddi e poi frullatelo grossolanamente.

Unite, il grano cotto, alla crema di ricotta e zucchero, aggiungete le uova una alla volta, facendole incorporare bene, l’essenza di fiori e la cannella. ( Io mi ero dimenticata di metterla, e l’ho aggiunta come spolverata prima d’infornarla, ma è fondamentale durante la preparazione della crema perché gli dona quel colore marroncino tipico della pastiera.)

Assemblaggio:

Stendete la pasta frolla su una tortiera imburrata ed infarinata precedentemente, versatevi la crema e decorate la superficie con strisce di pasta frolla. Spennellate i bordi e le strisce con il bianco d’uovo avanzato dalle uova di cui avete usato solo i tuorli in precedenza.

Infornate in forno preriscaldato a 160° C per circa 50- 60 minuti ( anche un po’ di più, regolatevi dal colore che deve essere bello dorato e la crema abbastanza soda).

A cottura ultimata spegnete il forno e socchiudete lo sportello.

Una volta intiepidita, togliete la pastiera dal forno e lasciatela raffreddare del tutto. Servire dopo 24h conservatela a temperatura ambiente in un luogo fresco ed asciutto per 3-4 gg.

Io e maritemo l’abbiamo ingegnata oggi e ci è piaciuta assaje, questo il mio risultato finale

Buona Pasqua!!! 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...