Pesata del 24-8: Vir’ Napoli e poi.. a dieta!

Buon giorno signore mie e marito!

Eccomi qui a raccontarvi della riunione di ieri che secondo me è stata tra le più carine che abbiamo fatto sino ad ora e mo’ vi spiego il perché, nu mument’!

Appena siamo arrivati abbiamo visto per prima cosa che i mobili dell’aula erano disposti in maniera diversa dal solito. Normalmente c’è una cattedra con i vari cartelloni WW ed un’esposizione di cibarie che ti sono proibite o non proibite nella tua vita presente e molto probabilmente anche nelle tue future reincarnazioni; poi ci sono una serie di sedie disposte in fila ed in quel caso c’è la corsa degli obesi ad accaparrarsi quella che sembra più resistente per reggere il proprio peso e poi c’è il banchettino della segretaria, dove raccoglie i soldi e dove ci sono altre cibarie consentite perché sono sponsorizzate dalla WW (fa nulla che se ne mangi un pacco intero vai a finire all’ inferno, comunque è cibaria WW ci arriverai in corsia preferenziale, mica roba da poco!). Ah dimenticavo, in un angolo della stanza, generalmente alle spalle della segretaria c’è la Suprema, illuminata da un riflettore, pronta a darti il suo indiscutibile responso (– 900 gr questa settimana per me…YEEEEHHHH!!!).

bilanciagialla

Questa volta, però come vi ho anticipato, la disposizione dei mobili nella stanza era diversa, c’erano dei tavolini e le sedie erano disposte vicino a loro, tipo trattoria vah!

C’erano tavoli da quattro sedie, alcuni da sei…

Per me e maritemo un tavolo da due pleaaaase!

La prima cosa che ho pensato è stata: “Oih lloc’, mo ci fanno fare un altro quiz a squadre ed io non ci capirò nulla, perché tra il tradurre quello che dice la leader, tradurre le cose scritte, tradurre quello che dicono gli altri componenti della squadra, tradurre quello che vorrei dire io, facimm’ notte… Se è così, io me mett’ a straccià tutt e fuglietiell’ che me rann’, v’avvis’!”

Invece no, per fortuna, quella disposizione serviva per farci socializzare un po’ nell’attesa di pesarci, perché, come vi ho spiegato, il punto forte delle riunioni è anche condividere esperienze con altre persone, chiacchierare della dieta, di come vanno le cose, comprendere che non si è soli nella lotta contro l’essere perennemente affamati!

Al nostro tavolo poi è capitato un personaggio simpaticissimo, un anziano inglese che indovinate un po’ è sposato con un’Italiana!!! Esattamente, proprio al tavolo degli Italians è capitato questo personaggione! Siamo praticamente usciti subito a parenti, ci ha detto che ha conosciuto sua moglie quando era in vacanza a Viareggio, che non è mai stato a Napoli, ma che gli sarebbe piaciuto assaje visitarla, ha detto che ha visto un documentario sulla mia bella città dove mostravano un tunnel sotterraneo : “Ma lo sai che a Napoli c’è proprio un’altra città sotto terra???” , mi ha detto con gli occhi che gli brillavano! E come non lo so, secondo te?! La mia città è UNICA nel mondo in quanto mette insieme bellezza paesaggistica, storia e cultura millenaria, c’avrà moltissimi problemi di organizzazione, ma assolutamente è da inserire tra quelle città da visitare almeno una volta nella vita!

Diamo il via alla carrellata di foto per la mia nuova occupazione ETCO: Ente Turismo campano per gli Obesi, ricordiamo la gentilissima clientela obesa che questo che vi mostreremo è solo una piccolissima parte delle meraviglie che riserva la mia città, tranquilli nel programma ci sarà anche del tempo dedicato al fantastico street food tour, punta di diamante del  nostro Tour campano per obesi iscritti alla WW.

(PS: Cliccando sulla didascalia sotto ad alcune foto, potrete avere ulteriori informazioni al riguardo. Enjoy!)

golfo na

Golfo di Napoli

Castle-Of-The-Egg-Castel-Dellovo-208058

Castel dell’Ovo

il-tunnel-borbonico-the

Galleria Borbonica

cimitero-delle-fontanelle

Il Cimitero delle fontanella

Cristo_velato

Il Cristo Velato di Giuseppe Sanmartino

napolisotterranea

Napoli Sotterranea

street-food

‘O cuopp’ fritt’

Ovviamente parlando di Napoli, ma che v’o dic  a fa, si finisce con il parlare di Pizza napoletana!

pizza

“Eh, ma a voi qui a Dublino vi mancherà la vera pizza! Mica quella che trovate qui è buona come la vostra!” (Finalmente uno straniero che capisce di cultura alimentare, non per nulla ha sposato un’italiana!)

“Ma guarda, ti dirò, abbiamo trovato un paio di posti qui dove la pizza è discretamente buona, fatta da pizzaioli campani, cotta al forno al legna e soprattutto gli ingredienti che usano sono italiani e la senti la differenza del sapore!”

“Ma davverooooo???? E dove sono queste pizzerie???”

Ed è stato così che sul librettino della WW dedicato al movimento “Move”, del nostro nuovo amico inglese, ci sono finite scritte,in bella mostra, le indicazioni per arrivare a mangiare la pizza napoletana da Cirillo’s ed dal Manifesto !

Forse non è stata proprio una buona idea far socializzare degli obesi tra loro, perché gira e vota, si finisce con il parlare di cibo ed a scambiarsi consigli su dove “peccare” con gusto!

La prossima settimana se il nostro amico inglese non avrà perso peso, io e maritemo sapremo il motivo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...