Pesata del 2 Novembre: Waiting for Christmas

Eccomi qui signore mie e marito con il mio resoconto settimanale della riunione Weight Watchers.

Stavate in pensiero per il mio Halloween?

Tranquille, come avevamo previsto i bambini non sono passati ad importunarci, ed è stato meglio così, perché con la fame che abbiamo in questi giorni, casa nostra sarebbe diventata la dimora ideale per la strega di Hansel e Gretel.

Entrate bambini…

haensel_gretel

Comunque passato Halloween qui siamo già pronti con un balzo al conto alla rovescia per Natale.

Ebbene si, signore mie, mancano APPENA 7 settimane!

Lo so, lo so, già vi viene l’orticaria a pensare ai regali, alla folla per le strade, alle abbuffate di cibo … a me no invece!

Adoro Natale, adoro addobbare casa, comprare e soprattutto comprarMI mille regalini, perché più pacchetti ho sotto l’albero e più sono una bimba felice!

Comunque anche alla WW abbiamo iniziato il conto alla rovescia per le abbuffate tanto attese da noi obesi e quindi, come l’anno scorso, i signori WW hanno pensato bene di arginare il problema  prevenendo i danni.

Ieri, infatti, alla riunione la nostra leader ci ha fatto scegliere un obiettivo (goal) da raggiungere in sette settimane, qualcosa di realistico, ma che sia comunque uno sprone a migliorarci nella forma fisica ( Sarebbe meglio non  porvi come obbiettivo di diventare la nuova Charlize Theron, ma potreste puntare piuttosto alla più realistica Nonna Papera, per esempio).

Come l’anno scorso, anche quest’anno ci hanno dato il nostro alberello di Natale ed  ogni pound perso, in queste sette settimane, verrà rappresentato da un brillantino da incollare su di esso.

PicsArt_11-02-09.59.53

Il fatto che il mio alberello per ora sia pieno solo di buoni propositi è motivato dal fatto che la Suprema mi ha dato 2 kg in più causati dal My Period e quindi per ora è tutto  ‘gnudo!

Come goal me ne sono dati due:

  1. Perdere tre kg in sette settimane
  2. Fare trenta minuti di attività fisica al giorno almeno cinque volte a settimana per le prossime sette settimane.

Il secondo obiettivo l’ho scelto perché il mio peso, come avrete visto, varia moltissimo in base al mio periodo ormonale, quindi non è detto che tra sette settimane io sia nella fase “yuuuh!!!” del My Period, potrei bensì essere in quella “ma porca miseria! ” e quindi non riuscire a vedere i risultati del dimagrimento sperato allo scadere della settima settimana. Poichè lo scopo di darsi dei goals è fondamentalmente quello di motivarci, ho deciso di puntare anche su un goal che non ha variabili ormonali, ma che dipenderà esclusivamente dalla mia forza di volontà e voglia di raggiungere l’obiettivo prefissato!

Dunque io sono carica, speriamo solo di non iniziare ad addobbarlo l’otto Dicembre, come da tradizione, se no stong’ nguaiat a Natale!

In questa settimana ho avuto anche l’incontro con le donnine italiane del Lunedì sera in videochiamata internazionale.

E’ stato proprio bello condividere con queste signore l’inizio del mio percorso con la WW, raccontare a loro il motivo per cui ho iniziato a stare a dieta e come sto durando da un anno a questa parte, ma soprattutto è stato utile anche a me il ricordare le mie motivazioni iniziali, perché si sa, andando avanti un po’ l’entusiasmo svanisce e soprattutto perdiamo di vista alcune motivazioni fondamentali, ritornando invece sulla falsa riga di pensiero di dover dimagrire per piacerci solo esteticamente (per esempio, dimagriamo per la prova costume estiva)! In realtà il miglioramento dell’aspetto fisico è un effetto collaterale del dimagrire, piacevole sicuramente, ma non fondamentale perché una donna si può trovare bella anche con venti kg in più (certe volte mi guardo e mi chiamo GNOCCA da sola!), ma quei venti kg in più non fanno comunque bene alla salute!

Durante la riunione con le signore italiane ho spiegato di come l’anno scorso una dottoressa irlandese, durante una visita generica, mi aveva detto senza mezze misure che avevo una patologia chiamata OBESITA’ la quale era la SOLA causa dei piccoli malesseri quotidiani per cui ero andata da lei a visita (bruciori di stomaco, stanchezza, dolori di schiena, pressione alta) e che a lungo andare mi avrebbe accorciato di molto la vita. La mia amata Gertrude (la dottoressa irlandese, simpatica come un cazzotto sui denti) mi mostrò un poster di un uomo obeso visto in sezione, dove si vedeva che oltre al grasso esterno c’era un bel po’ di grasso interno che spingeva gli organi, non facendoli funzionare bene.

Guardare l’immagine in sezione di un corpo umano obeso mi tolse le fette di prosciutto davanti agli occhi e no, non le mangiai, anzi le buttai via immediatamente e mi misi a dieta.

Ho cercato su internet qualche immagine che mi ricordasse quella che ha il mio medico nel suo studio ed ho trovato queste:

Ben venuti ad una nuova puntata di Esplorando il corpo umano:

siamo20fatti201-k9he-u1100655841240ncd-1024x57640lastampa-it

Immaginate il vostro addome come un cassetto che dovrebbe essere ordinatissimo affinchè i vostri organi interni possano funzionare bene, possano avere il giusto spazio per muoversi, il giusto apporto di sangue. Immaginate che questo cassetto iniziate a riempirlo all’inverosimile, ci aggiungete mutande e calzini alla rinfusa, poi ci mettete reggiseni e magliette, poi ci aggiungete collant ed iniziate a metterci anche qualche maglione (si, è quello che succede ai miei cassetti della biancheria, lo ammetto!). A breve il vostro cassetto diventerà un caos incredibile, tutto sarà ammassato e non potendo esplodere verso l’esterno (ciò che invece ad un certo punto accade al mio cassetto della biancheria), comprimerà sempre di più i vestiti che c’erano all’inizio, sino a renderli un mucchio di roba sgualcita ed immettibile. Ecco, quel cassetto siete voi ed i vestiti aggiunti a caso è il vostro grasso in eccesso.

body-fat2

body-fat

Guardate tutto quel giallo è GRASSO, guardate quanto ce n’è in una donna obesa anche all’interno del corpo!!!

body-fat

Ecco, signore mie, se pensate che vi stia facendo del terrorismo psicologico vi dico che: SI, VE LO STO FACENDO!

E ne sono FIERA, perché non è con il tatto che io ho finalmente compreso che era NECESSARIO mettermi a dieta, ma è stato realizzando che MI STAVO FACENDO DEL MALE mangiando in maniera SBAGLIATA ed ESAGERATA e NON FACENDO MOVIMENTO, perché accumulavo grasso e non solo sopra il mio grande sedere, ma anche DENTRO il mio corpo, in parti dove non potevo vederlo, ma che erano fondamentali per una buona funzionalità dei miei organi interni e delle mie ossa!

Adesso, signore mie, pensateci bene!

Avete 7 settimane di tempo sino a Natale, questo tempo invece di essere usato per rimandare l’inizio di uno stile di vita più SANO con la solita scusa del “Vabbuò… ormai manca poco a Natale, inizierò dopo le feste!”, potrebbe diventare un incentivo a raggiungere un obiettivo realistico per accrescere la vostra autostima e migliorare la vostra salute!

Signore mie, potreste pensarci a farvi un regalo di Natale anticipato, potreste regalarvi AMORE per VOI STESSE!

Coraggio, iniziamo insieme questo conto alla rovescia e questa volta senza angoscia, bensì piene di entusiasmo e voglia di FARCI DEL BENE!

Stay tuned!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...