Pesata del 25 gennaio 2018: Scusate il ritardo.

Buon pomeriggio signore mie e marito!

Scusate il ritardo (no, non e’ il film di Troisi, ma le mie giustificazioni per aver scritto il Post-Pesata di Domenica, invece del solito Venerdi’), ma questa settimana sono stata davvero indaffarata!

Bollono diverse cose in pentola e poiche’ non e’ cibo, visto che stiamo a dieta, saranno grandi novita’ che pochi fortunati gia’ conoscono e che divulghero’ pian pianino anche a voi al momento opportuno perche’ come si dice: “Non e’ vero, ma ci credo”, “Gli Dei ci ascoltano”, “Cogliene cchiu’ l’uocchie ca’ e scuppetate!” (esatto, qui non siamo scaramantiche PER NULLA).

PicsArt_05-05-03.11.59

 

La Suprema questa settimana mi ha graziato dandomi un ex aequo rispetto alla settimana scorsa, che visto il mio periodo ormonale possiamo anche considerarlo  come una vittoria.

Mi sono anche riscritta al corso per fare gioielli e le mie creazioni personali continuano, tant’e’ che questa volta ho creato un modello di orecchini talmente leggero da poter essere indossati anche durante la pesata con la Suprema, senza correre il rischio di far lievitare il risultato finale!

2018-01-25-19-36-52

Questi invece sono, collana e bracciale, frutto del corso della settimana scorsa:

IMG_20180124_114204

Sono carucci eh, fanno venir voglia di mare ed abbronzatura!

Durante la riunione WW di Giovedi’ sera l’argomento e’ stato su come l’umore negativo influisce sulla riuscita di una dieta.

Siamo stressati ed andiamo a cercare gratificazione nel cibo, mangiamo piu’ del dovuto, ci sentiamo in colpa, mangiamo ancora di piu’ perche’ ormai il danno e stato fatto ed inneschiamo un circolo vizioso dal quale e’ poi difficile uscirne.

Allora cosa fare per non sabotarci a causa di una giornata no?

Una delle mie soluzioni a questo atteggiamento e’ stato quello di creare un ambiente domestico dove non avevo grosse tentazioni alimentari e dove al massimo potevo ripiegare in caso di attacchi di fame nervosa su del cibo meno calorico di altro.

La Nutella o i suoi surrogati light, per esempio, non possono essere presenti in casa mia, perche’ la mangio senza riuscirmi a controllare.

Posso invece avere la cioccolata fondente, perche’ non facendomi impazzire, ne mangio un quadratino e mi basta a soddisfare  la voglia di qualcosa di dolce per rilassarmi.

Ognuno di voi, signore mie, dovrebbe trovare la soluzione migliore per se stessa per fare meno danni possibili in caso di attacchi di fame nervosa.

A tal proposito e per farmi perdonare del ritardo, vi lascio una nuova ricetta light, dove per tre biscotti sono 4,5 SP della Flex (ecco, se ve li mangiate tutti NON SARANNO PIU’ LIGHT!).

Biscotti alla banana con gocce di cioccolato fondente (con queste dosi il risultato e’ stato di 16 biscotti medio grandi).

Ingredienti:

140 gr di farina 00 ( ma secondo me, anche con l’integrale non vengono male!)

Un cucchiaio di zucchero di canna

Un cucchiaio di olio di semi

Un pizzico di bicarbonato

Una banana schiacciata

30 gr di gocce di cioccolato fondente

Procedimento:

Amalgamate tutto, create delle palline con le mani ed adagiatele su una spianatoia coperta di carta forno.

Azionate il forno a 180 gradi per circa 30 minuti.

Servire una volta che si sono freddati.

IMG_20180125_132327

La mia amica per cui li avevo preparati e maritemo li hanno trovati davvero buoni e queste so’ soddisfazioni!

Enjoy them.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...